Perchè i clienti non leggono le tue email?

27 aprile 2015
Email non letta

Le newsletter che mando ai clienti del mio hotel funzionano male… arrivano pochissime prenotazioni. Dove ho sbagliato?!

Come scrivere email vincenti che superano i filtri anti-spam

Naturalmente è impossibile per me darti risposte specifiche senza conoscere nel dettaglio la campagna email che hai fatto.
Ma prometto che in questo articolo farò tutto ma proprio tutto ciò che posso per aiutarti ad essere più efficace.

Iniziamo da qui:

I 4 elementi dell’Email Vincente

Pensando ai requisiti – sempre validi – che contraddistinguono l’email vincente, devo ammettere che non riesco a trovarne più di 4:

1 – Deve essere letta

Ovvio, no? Be’, mica tanto a giudicare dai risultati che continuo a vedere in giro!

I filtri anti-spam sono sempre più raffinati e restringenti: la tua email deve superare i filtri anti-spam e non è affatto scontato che lo faccia.

2 – Deve adottare la forma di linguaggio vincente

La forma è il Mantra: nella vendita non basta “dire le cose”, bisogna dirle nel modo giusto. Questo ha sempre fatto la differenza tra il successo e il nulla di fatto.

3 – Deve essere costruita su un target specifico

Il target delle tue email non può essere “tutti i contatti che hai”. Se invii la stessa email alla famigliola, al viaggiatore business, alla coppietta giovane, a quella anziana… bene, non avrai MAI e poi mai dei risultati soddisfacenti.

L’unica email buona per tutti è un fallimento garantito, assicurato e certificato da 30 anni di email marketing.

Devi pensare e scrivere ciascuna email basandoti su un (1, uno!) bersaglio ben definito, che può essere la famiglia con bambini, la coppia, il businessman, la comitiva.

4 – Deve contenere un’offerta coerente

L’offerta che proponi deve risultare coerente col tuo nome e col tuo target. In altre parole coerente con la reputazione che puoi vantare (ad esempio il voto su Tripadvisor) e con il tipo di cliente a cui ti rivolgi.

Non basarti esclusivamente sul tipo di offerte e sui prezzi della concorrenza: non è detto che funzionino e soprattutto non è detto che funzionino se trasferite di punto in bianco sulla tua struttura senza adattarle alle sue caratteristiche.

Superare i Filtri Anti-Spam

Superare i filtri anti spam

I principali provider di posta elettronica online stanno iniziando ad essere sempre più stringenti sullo spam: negli ultimi tempi i filtri Anti-Spam di Yahoo, Gmail, Windows Mail (…) sono stati potenziati.

Perché hanno potenziato i filtri anti-spam?
Perché le email “pesanti” occupano molta banda quando vengono inviate, inoltre occupano anche tanto spazio per essere archiviate.
Queste aziende hanno dei costi da sostenere per offrirti il servizio: tagliando le email troppo “pesanti” (spam) vanno a tagliare anche i costi.

Come puoi superare questi filtri, facendo in modo che le email arrivino effettivamente ai clienti?

  • Usa un layout grafico leggero / Non usare alcun layout grafico
  • Usa immagini leggere / Non usare immagini
  • Non inviare troppe email alla volta
  • Non usare parole da spammer come “Free”, “Gratis”, “Clicca qui”, “Vinci subito”
  • Controlla che l’indirizzo IP da cui invii email non sia in una black list – Per controllare puoi usare questo tool: mxtoolbox.com
  • Controlla il punteggio del messaggio che hai scritto! Puoi farlo qui: mail-tester.com

L’impostazione grafica

Email solo testo

Esistono due scuole di pensiero nell’email marketing: una ritiene necessario l’impiego di immagini, l’altra no.

Io ti consiglio di provare anche la scuola del “niente immagini: 100% testo”.
Scrivere email 100% testuali favorisce un’approccio personale, poco aggressivo, senza far sentire il lettore come un portafoglio che vuoi svuotare.

Questo non significa che la mail 100% testo debba risultare disordinata, troppo lunga e con concetti poco evidenti.
La formattazione fa davvero la differenza: due semplici righe di testo possono essere formattate in modo vincente o fallimentare.
Stesso identico contenuto testuale ma formattazione diversa: uno vince, l’altro perde.

*** Esempio di testo formattato da schifo VS buono

Ok, tutto bello, ma io voglio semplificarmi la vita!

Non ti preoccupare, è normale… e puoi farlo con gli Autoresponder! :-)

Autoresponder: eccome se ti semplificano la vita!

Probabilmente ne hai già sentito parlare, probabilmente ne utilizzi già uno. Ma se così non fosse, attenzione: l’Autoresponder è un programma che ti semplifica davvero la vita e amplia le tue possibilità di successo nell’email marketing.

Ok, non lo sapevo, capita. Ora dimmi cosa fa l’autoresponder.

L’autoresponder è una piattaforma online che fa queste bellissime cose:

  • Raccoglie le email dei tuoi clienti
  • Crea campagne automatiche
  • Crea campagne in sequenza
  • Lavora 24h, 7 giorni su 7, quando e come vuoi tu, senza andare in ferie

Sì, va bene, ma fammi vedere qualcosa.

Subito!

Ultimo consiglio (no, non lo do per scontato!):
Prendi il contatto email di tutti i tuoi clienti e mettilo in un database organizzato per tipologia (di cliente). Assolutamente.

Potrebbe interessarti

Pin It on Pinterest